Come Scrivere un Curriculum

Il curriculum vitae è il modo più semplice per mostrare le vostre competenze ad un datore di lavoro. Gli errori e i problemi di lettura, però, sono dietro l’angolo e rischiano di farvi perdere un posto di lavoro: un vero smacco in questo periodo.

E’ importante scegliere il formato del nostro curriculum. Se stiamo inviando un curriculum in risposta ad un annuncio online via mail, è inutile mettere in allegato le tre pagine zeppe del modello di curriculum europeo. Non lo aprirà nessuno. A meno che non si tratti di una richiesta ad un ente pubblico o ad una grossa azienda, puntate sui modelli semplici e veloci da una pagina, inserite solo le ultime esperienze o le esperienze che si abbinano meglio con il profilo richiesto.

Non inviate il vostro curriculum ad aziende che non stanno cercando collaboratori: fate perdere tempo all’azienda, ma soprattutto perdete tempo voi. Il curriculum può essere inserito su diverse risorse online molto interessanti.

Un esempio è Infojobs, che inserisce il vostro curriculum nel database. Il datore di lavoro vi cerca free e vi contatta solo se siete corrispondenti al profilo richiesto. Anche in questo caso non conviene mettere centinaia di esperienze: basta inserire le ultime o quelle che pensate siano le più rispondenti alle vostre capacità (se vi siete laureati in informatica e state cercando un lavoro nel settore, conviene mettere uno stage presso un’azienda informatica piuttosto che il vostro lavoretto per pagare gli studi). Nel curriculum vitae sono fondamentali:

I dati personali. Nome, cognome, indirizzo, numero di telefono ed indirizzo e-mail. Se avete orari, indicate l’orario di quando è possibile contattarvi.

Il corso di studi. Si inserisce l’ultima attestazione (se vi siete laureati, si mette il voto della laurea e non il voto del diploma).

Se avete fatto stage o corsi di formazione con attestazione, è sempre bene inserirli con data e istituto che ha rilasciato il titolo, dimostrerà la vostra voglia di mettervi in gioco.

Per le esperienze, non esitate di essere dettagliati al posto giusto: se avete lavorato in team, se avete carisma, se il datore di lavoro precedente vi ha affidato delle responsabilità che siete stati in grado di affrontare, ecc.

Se avete avuto problemi con i datori di lavoro, minimizzate al colloquio ed evitate nel curriculum. Potete dire di aver lasciato quel lavoro perché non vi dava opportunità di crescere in un ambiente stimolante.

Posted in Guide
Categorie