Contratti Bancari – Le Novità

Chi lavora in banca deve affrontare diversi disagi, prima di tutto deve accogliere il cliente e deve dare maggiori informazioni possibili sull’attività della banca di riferimento, questo significa conoscere tutti gli strumenti finanziari proposti, ma soprattutto sapere vendere uno strumento piuttosto di un altro in un mercato ricco di concorrenza.

D’altra parte, pochi sanno che si tratta di un compito di grande responsabilità, se si perde anche un centesimo tra un’operazione e l’altra, l’operatore allo sportello ne è direttamente responsabile e paga di tasca sua tutto il contante mancante.

Per fidelizzare i suoi operatori e per risolvere un problema che si portava avanti da anni, recentemente è stato firmato un accordo tra l’ABI e il sindacato dei lavoratori agli sportelli bancari. Vediamo in cosa consiste il nuovo contratto per gli operatori bancari.

-Prima di tutto, gli operatori avranno un aumento di 170 euro, spalmati però su tre anni. Sarà praticamente un adeguamento alle esigenze dei dipendenti dovuto alla crisi economica, e sarà diviso in 50 euro per il primo anno, 50 per il secondo e 70 per il terzo anno dal contratto.

-Aumenta l’orario di apertura degli sportelli. Gli sportelli bancari saranno attivi dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì. In questo caso, ogni banca si organizzerà in turni, in modo che le banche siano disponibili al cliente mantenendo i diritti degli operatori. In questo modo, le ore di lavoro settimanali aumentano da 37,5 a 40.

-Infine, notizia non positiva per i neoassunti, avranno una riduzione netta del 18% sul proprio stipendio per il primo periodo.

Il contratto per gli operatori bancari è già attivo, nei prossimi giorni i clienti potranno vedere la differenza negli operatori del settore e nel servizio erogato. D’altro canto, l’ABI doveva in qualche modo organizzarsi nei servizi rispetto alle banche concorrenti all’estero.

Posted in Guide
Categorie