Abilitazione all’Insegnamento – Informazioni Utili

I TFA, o Tirocini Formativi Attivi, hanno sostituito le vecchia abilitazioni SSIS per l’insegnamento. Ora, chi vuole insegnare nelle scuole elementari e medie, inferiori e superiori, dovrà fare questo anno formativo sia dopo la laurea del vecchio ordinamento, sia dopo la laurea specialistica per ottenere l’abilitazione all’insegnamento.

I Tirocini Formativi Attivi sono a numero chiuso. I posti disponibili sono di 20.067 unità, ma solo 4.275 candidati riusciranno ad entrare come insegnanti di scuola elementare. Gli altri 15.792 rientreranno, invece, tra gli insegnanti per le scuole medie e superiori. I TFA prevedono, inoltre, una retta salata per chi decide di fare il test di ammissione al corso, circa 3000 euro, che l’aspirante docente dovrà versare all’università di riferimento, e alla quale potrà accedere solo dopo aver superato prima il test, poi la prova al termine dei corsi.

Vediamo cosa prevedono i TFA per i laureati che vogliono insegnare. Prima di tutto, gran parte dei tirocini consiste nella formazione in materie strategiche come la pedagogia e l’educazione. In queste lezioni frontali, si insegneranno i principali metodi e gli strumenti che l’insegnante deve utilizzare per ottenere buoni risultati dagli alunni, facendo particolare riferimento a situazioni di disagio sociale che possono crearsi durante l’attività professionale degli insegnanti.

Il corso prevede anche 475 ore di tirocinio vero e proprio, in cui l’aspirante insegnante, accompagnato dal tutor, osserverà le metodologie di insegnamento imparate in teorie e le applicherà successivamente nelle scuole, in base al grado scelto, se il laureato è entrato per insegnare alle elementari,  il tirocinio sarà presso una scuola elementare.

Infine, i TFA prevedono delle esperienze di laboratorio, in cui i laureati applicheranno le conoscenze acquisite in aula alle esperienze avute con gli alunni durante le ore di tirocinio. Al termine è prevista una prova per entrare definitivamente nel mondo della scuola come insegnanti.

Posted in Guide
Categorie